Partinico, 10° anniversario beatificazione di Pina Suriano

SURIANO PINA

PARTINICO. La città in fermento per festeggiare il decimo anniversario della beatificazione di Pina Suriano, giovane laica di Partinico aderente all’Azione Cattolica e morta in odor di santità all’età di 35 anni il 19 maggio del 1950.

Per l’occasione domani, a partire dalle 21, è stata organizzata una veglia itinerante con partenza dalla chiesa Madre. Ad essere stato organizzato un percorso che toccherà i luoghi abitati dalla beata: il corteo farà capolinea in piazza Municipio dove ci sarà un momento di Adorazione Eucaristica. Saranno lette le pagine del diario spirituale di Pina, narrate e teatralizzate da alcuni giovani dell’associazione “Don Mimmo Soresi”, a riannodare sul filo del ricordo della testimonianza di santità ordinaria che ha conosciuto la chiesa di Monreale con la vita di Pina. Il 5 settembre alle 17,30, vero proprio giorno della ricorrenza, sarà popolata nuovamente piazza Municipio dove per l’occasione si terrà una celebrazione eucaristica che sarà presieduta dall’arcivescovo, Monsignor Michele Pennisi. Ad animare la celebrazione sarà il coro interparrocchiale composto da 80 giovani partinicesi. Il decennale sarà scandito soprattutto da una grande novità: sarà infatti inaugurata la “Casa Museo Pina Suriano” in Largo Casa Santa, dove nacque la Venerabile Serva di Dio, in cui per l’occasione sarà allestita una mostra fotografica. “Invitiamo tutti – si legge in una nota della Diocesi di Monreale, del Santuario intitolata alla Beata e dell’Azione cattolica diocesana – a prender parte a questa due giorni di evangelizzazione e di testimonianza della gioia del Vangelo che anima la vita di ogni battezzato”. Presenzieranno all’evento anche i vescovi Salvatore Di Cristina, Pio Vigo, Luigi Bommarito e Francesco Miccichè, le autorità civili e militari, il clero diocesano, la comunità del Seminario, i movimenti e le associazioni laicali diocesani, i sindaci del territorio e le associazioni locali.

Partinico, 10° anniversario beatificazione di Pina Suriano ultima modifica: 2014-09-03T15:12:52+00:00 da Redazione

1 commento

  1. Toti

    Per mesi la recinzione di paletti e catena che delimita lo spazio dentro cui é collocata la statua di Pina Suriano davanti le scalinate cui si accede al vecchio Ospedale al Largo Casa Santa , manifestava evidenti segni di degrado nell’indifferenza di tanti . Uno dei paletti divelto ,la catena abbattuta e lo spazio antistante la statua coperto da tanti rifiuti. Oggi sono passato per verificare il LIVELLO DI IPOCRISIA di un pezzo di mondo che fa il suo dovere solo quando bisogna “apparire” e non certo per il rispetto profondo che si deve ad una Beata .Il paletto e la catena ripristinati nella loro sua funzionalità e lo spazio antistante ripulito come é giusto che sia .E,finita la festa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *