Partinico, inaugurata casa-museo della Beata Pina Suriano

PARTINICO. Inaugurata la casa-museo in onore della Beata Pina Suriano. Il sito, nato su iniziativa dell’associazione Casa Cannizzo, si trova proprio nell’abitazione di Largo Casa Santa in cui visse la Venerabile Serva di Dio.

Il simbolico taglio del nastro è avvenuto oggi pomeriggio nell’ambito dei festeggiamenti del decennale della beatificazione della donna impegnata nell’Azione cattolica, morta nel 1950 a soli 35 anni in odor di santità. A tenere a battesimo l’evento l’arciprete della città, Monsignor Salvatore Salvia, e altri sacerdoti, oltre a diversi amministratori del comprensorio. La casa museo si sviluppa su due sole stanze che contengono gli oggetti custoditi in tutti questi anni gelosamente dalla nipote della beata, Enza Suriano: tra questi il lettino, i vestiti, i suppellettili nei quali pregava, le tante lettere scritte in cui esprimeva il suo amore verso Dio e numerosi oggetti sacri. L’amministrazione comunale di Partinico ha inoltre annunciato che ha fatto già partire l’iter per intitolare il Largo Casa Santa proprio a Pina Suriano. Dopo l’inaugurazione il corteo ha fatto capolinea in piazza Municipio dove c’è stato un momento di Adorazione Eucaristica. Sono state lette le pagine del diario spirituale di Pina, narrate e teatralizzate da alcuni giovani dell’associazione “Don Mimmo Soresi”. Domani alle 17,30, vero proprio giorno della ricorrenza, sarà popolata nuovamente piazza Municipio dove per l’occasione si terrà una celebrazione eucaristica che sarà presieduta dall’arcivescovo, Monsignor Michele Pennisi.

Partinico, inaugurata casa-museo della Beata Pina Suriano ultima modifica: 2014-09-04T20:17:59+00:00 da Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *