Emergenza idrica
Da Partinico a Carini servizio in pericoloso stand-by

Vitale Rosario

Allacci alla rete idrica, volture, disdette di contratti su immobili venduti e in affitto, nemmeno autorizzazioni o rinnovi allo scarico rilasciati dai Comuni alle attività commerciali.

Tutti questi servizi, connessi alla gestione della rete idrica, sono letteralmente bloccati in una buona fetta della provincia palermitana (tra le città coinvolte Partinico, Montelepre, Giardinello, Trappeto, Balestrate e Carini). A rendere nota questa situazione di stallo è Rosario Vitale (nella foto), sindacalista dell’Ugl e consigliere comunale a Balestrate: “A causa dello stallo sul proseguo della vicenda relativa al servizio idrico in provincia di Palermo – sottolinea – si riscontra nei comuni, oltre ai problemi di disagio nella distribuzione dell’acqua con il blocco delle attività amministrative, l’impossibilità di effettuare determina servizi per mancanza proprio del gestore. Allo stato non si possono fare nuovi contratti, volture, disdette su immobili venduti o affittati, e inoltre le attività commerciali si ritrovano in difetto in quanto il Comune stesso non può rilasciare le relative autorizzazioni allo scarico o rinnovarle in quanto il gestore delle reti oggi è ancora l’Ato”. Si è in attesa che la reti passino nella gestione dell’Amap, come recentemente stabilito dopo un lungo tira e molla alla Regione che ancora non si è risolto. Da sottolineare che i 202 dipendenti dell’Aps, società che gestiva le reti per conto dell’Ato, non ricevono stipendio da 5 mesi: “Il servizio essenziale viene garantito da questi stessi operai che allo stato attuale – precisa Vitale – lavorano a proprie spese e con propri auto e mezzi. Ciò accade per colpa di una situazione regionale che ha creato uno stallo amministrativo”.

Emergenza idrica
Da Partinico a Carini servizio in pericoloso stand-by
ultima modifica: 2015-03-29T10:17:34+00:00 da Redazione

1 commento

  1. Rifondazione Comunista

    E’ chiaro che se il Comune di Partinico avesse deciso ,come hanno fatto altre decine di Comuni siciliani, di riappropriasi delle sue reti i gravi problemi sollevati al consigliere Vitale di Balestrate ,almeno per Partinico ,non si avrebbero. Di questi disservizi dobbiamo ringraziare il Sindaco di Partinico e i suoi ottusi consiglieri comunali.Partito della Rifondazione Comunista Circolo di Partinico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.