Balestrate
Albergo e scuola, primi passi del sogno

_MG_9129

BALESTRATE. Dopo anni di silenzio si torna a parlare della Colonia Marina, immobile della discordia adagiato sulla spiaggia del paese che ospita l’istituto superiore Alberghiero Ipssar, o perlomeno quel che rimane dal momento che diverse classi sono state oramai trasferite a Partinico da anni.

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Totò Milazzo ha pubblicato un avviso, anche in gazzetta ufficiale, in cui si cercano investitori privati per ristrutturare l’immobile. Il progetto anni fa lanciato dal sindaco Salvatore Bonaviri, fino a poche settimane fa vice di Milazzo, sembra si voglia portare avanti: infatti nell’avviso il Comune parla di project financing, quindi investimenti misti tra pubblico e privato, per realizzare all’interno della Colonia un albergo di lusso, addirittura si punta sul cinque stelle. E’ stato lanciato quindi un primo concreto passo in avanti anche se di questi tempi trovare imprenditori con moneta sonante e pronti a spendere non è per nulla facile. L’idea dell’amministrazione è quella di creare questo albergo, con annesso istituto Alberghiero, per dare la possibilità proprio agli studenti di formarsi e di puntare ad un concreto sbocco occupazionale. Siamo però agli albori di questo progetto in quanto si devono superare alcuni ostacoli di non poco conto. Il primo è sicuramente quello economico ma ce ne sono anche di burocratici, come ad esempio la famosa piccola porzione dell’immobile di circa 30 metri quadrati che risulta essere di proprietà del Demanio marittimo: motivo per cui si dovrà prima acquistare questa particella e poi si potranno definire gli ulteriori passi. Siamo in presenza di un edificio situato sul lungomare ad est del centro abitato, di superficie coperta pari a 7.672 metri quadrati per un totale di circa 25.320 metri cubi. Le proposte dovranno essere presentate entro la fine del prossimo luglio.

Balestrate
Albergo e scuola, primi passi del sogno
ultima modifica: 2015-03-30T07:50:42+00:00 da Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.