Slitta nel partinicese lo “Spazio gioco” per i bimbi dai 18 mesi ai 3 anni: stop al bando

asilo_nido

Slitta l’avvio nel comprensorio partinicese di “Spazio gioco”. Lo stop è arrivato dal ministero dell’Interno che ha evidenziato l’errata procedura per l’assegnazione dell’appalto: niente bando di gara, come era stato fatto dalla centrale unica di committenza (ufficio unificato per l’espletamento delle gare d’appalto, ndr), ma al contrario tale appalto deve essere assegnato attraverso il Mepa, il mercato elettronico delle pubbliche amministrazioni.

“E’ arrivata questa comunicazione – afferma l’assessore ai Servizi sociali del Comune di Partinico (ente capofila, ndr), Gianlivio Provenzano – nella quale si evidenziava che la procedura tramite bando di gara tradizionale in base alle ultime disposizioni dell’Unione Europea non era più contemplata. Bensì si deve adesso procedere all’assegnazione di tale servizio attraverso il Mepa. In autotutela quindi è stato ritirato e annullato il bando di gara”.

Sui tempi ora c’è incertezza: “Non sono un burocrate – precisa Provenzano – ma da quel che mi viene riferito questa procedura con il Mepa dovrebbe essere più veloce. In 15 giorni si potrebbe completare l’iter di assegnazione”. Dunque l’avvio di “Spazio gioco” slitta inevitabilmente, salvo imprevisti, al prossimo mese di ottobre.

Attorno a questo servizio c’è una grande attesa: si tratta di aree di accoglienza per i bimbi dai 18 mesi ai 3 anni, vere e proprie alternative agli asili nido comunali che hanno capienze molto ridotte per via anche dei notevoli costi. Un servizio che sarà attivo dal lunedì al venerdì a Borgetto, Trappeto, Montelepre, Giardinello, San Giuseppe Jato e San Cipirello, e dal lunedì al giovedì a Camporeale.

Un’equipe di professionisti (educatori e ausiliari) accudirà i bimbi: all’interno di queste strutture saranno svolte attività ludico-ricreative finalizzate a valorizzare la crescita del bambino e lo sviluppo della sua personalità psico-fisica, verrà garantita la possibilità di accesso ai soggetti disabili attraverso la programmazione di specifiche attività, inoltre verrà promosso l’inserimento e la partecipazione dei bambini alle attività di gruppo con l’utilizzo di eventuali ausili e sussidi necessari al trattamento dei singoli casi.

Slitta nel partinicese lo “Spazio gioco” per i bimbi dai 18 mesi ai 3 anni: stop al bando ultima modifica: 2016-09-01T07:14:48+00:00 da Michele Giuliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *