Ambulanti del mercatino morosi a Balestrate, il Comune approva piano di rientro

ambulanti

Il Comune “perdona” i morosi che da anni non pagano il suolo pubblico. Stiamo parlando degli ambulanti a cui recentemente erano stati non solo notificate le cartelle per il recupero delle somme non versate ma addirittura caricati di una sanzione del 100 per cento rispetto all’imposta evasa con minaccia di immediato sfratto.

Pugno duro a cui era arrivato il sindaco Totò Milazzo considerato che i commercianti da anni, nonostante gli avvisi, hanno continuato ad ignorarli. Si è aperta una trattativa per evitare il muro contro muro e si è riusciti a trovare un’intesa tra gli esercenti e gli uffici.

I debiti accumulati potranno essere rateizzati. Si tratta di 14 ambulanti che nel tempo, dal 2012 ad oggi, hanno accumulato arretrati di mancato pagamento dell’occupazione del suolo pubblico per circa 70 mila euro. In base all’accordo si dovranno corrispondere 400 euro mensili sino al rientro del debito per ciascun commerciante. Il pagamento potrà avvenire in un’unica soluzione mensile, oppure settimanalmente pagando 100 euro oppure ogni 15 giorni corrispondendo la somma di 200 euro.

Il pagamento dovrà avvenire esclusivamente tramite bollettino intestato alla tesoreria comunale. Questa volta però non basterà un accordo verbale però: infatti sempre sulla base dell’accordo i vigili urbani saranno incaricati di richiedere il bollettino dell’avvenuto pagamento e se questo non sarà fatto con puntualità si rischia davvero questa volta lo sfratto dal mercatino settimanale balestratese.

Riguardo poi alla sanzione la giunta municipale guidata da Milazzo ha recentemente rivisto la sua applicazione. Sino al 2012 era applicata una maxisanzione che prevedeva il raddoppio dell’imposta originaria da corrispondere. Anche in questo caso furono ben 14 gli standisti del mercatino settimanale sanzionati. Si fece leva sul regolamento comunale del “Commercio su aree pubbliche”, approvato con delibera nel 2000 dall’allora Commissario ad acta del Comune, nel quale veniva espressamente riportata come sanzione per il ritardato pagamento della quota la maggiorazione del 100 per cento.

Nei mesi scorsi, però, si è scoperto che questo regolamento cozzava con un altro testo comunale, il regolamento delle sanzioni amministrative, che prevede il  pagamento di una somma da un minimo di 25 ad un massimo di 500 euro.

Ambulanti del mercatino morosi a Balestrate, il Comune approva piano di rientro ultima modifica: 2017-01-09T11:10:20+00:00 da Michele Giuliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *