Urinano in strada ad Alcamo, due giovani scoperti dai carabinieri: maximulta da 10 mila euro

Controlli carabinieri movida Alcamo

Vomito e urina dappertutto. Questa la segnalazione dei residenti del centro storico di Alcamo che dipingono un quadro assolutamente degradante del cuore pulsante della città. Denunce che da sempre vengono fatte con particolare riferimento alla movida selvaggia accompagnate anche da atti di vandalismo e di microcriminalità in genere.

Ora anche su questo versante le forze dell’ordine si stanno muovendo con l’intento di contrastare questo terribile costume che rende davvero invivibile il centro storico alcamese specie nelle ore notturne del fine settimana. I carabinieri hanno deciso nello scorso fine settimana di mescolarsi con abiti in borghese alla folla, in occasione della “Notte bianca” e non sono mancate le sorprese.

Amare soprattutto per chi è stato trovato a urinare davanti ai portoni e alle mura perimetrali delle case. In due dovranno adesso pagare un conto salatissimo: per “atti osceni in luogo pubblico” due giovani, di 22 e 25 anni, oltretutto sospettati di essere ubriachi fradici, sono stati multati con una maxi sanzione. Dovranno pagare a testa ben 10 mila euro che triplicherà se i ragazzi non pagheranno quanto dovuto entro 5 giorni e a quel punto dovrebbero sborsare 30 mila euro alla prefettura di Trapani.

I due pagano il conto salatissimo della recente depenalizzazione di questo tipo di reato: infatti in passato si doveva affrontare un processo con tanto di denuncia penale, ora invece si paga una elevatissima multa. I militari dell’Arma, guidati dal capitano Giulio Pisani, hanno effettuato delle vere e proprie “ronde” durante la serata e sino a notte fonda dopo avere raccolto il grido d’allarme dei tantissimi residenti del centro storico, specie di quelli che vivono nelle stradine laterali della parte pedonalizzata di corso VI Aprile e di piazza Ciullo.

I militari, mimetizzati da veri e propri avventori tra la folla, hanno osservato i comportamenti più sospetti e si sono concentrati sul 22enne e 25enne. Una volta seguiti hanno scoperto che si erano appartati in una strada laterale al corso VI Aprile per fare pipì. Trovati in flagrante sono stati identificati e portati in caserma dove gli è stata comminata la maxi multa.

La compagnia di Alcamo “inaugura” così un nuovo servizio di controllo che avrà specifiche attenzioni al contrasto al degrado urbano. Attività che si affianca poi a tutte le altre, già da tempo in atto, con particolare attenzione al contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, altra piaga di un’Alcamo dove la droga scorre a fiumi.

 

Urinano in strada ad Alcamo, due giovani scoperti dai carabinieri: maximulta da 10 mila euro ultima modifica: 2017-03-20T09:25:34+00:00 da Michele Giuliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.