Mattatoio clandestino a Montelepre sequestrato: un arresto

Montelepre scoperto mattatoio abusivo aprile 2017

Un mattatoio clandestino è stato scoperto nelle campagne di Montelepre dai carabinieri. Arrestato il proprietario dell’immobile e sequestrata l’intera area. A finire in manette  S.T., 50 anni di Palermo. I militari dell’Arma lo hanno fermato ad un posto di blocco all’alba: all’interno dell’auto che stava guidando sono stati scoperti 8 agnelli macellati in cattivo stato di conservazione e senza documenti sanitari che ne attestassero la provenienza.

A seguito dello sviluppo delle indagini i carabinieri sono risaliti ad un casolare di campagna a  Montelepre di proprietà del cinquantenne. Al suo interno i veterinari dell’Asp hanno rinvenuto il tavolo utilizzato per la macellazione con coltelli e mazze, una cella frigorifera, le pelli degli animali scuoiati e scarti di visceri ed ossa di bovini.

Scoperto anche un bollo ovale che è risultato appartenere ad un mattatoio privato, con licenza ed autorizzazione scaduta: a quanto pare l’uomo lo utilizzava per imprimerlo sulla pelle degli ovini in modo da trarre in inganno i consumatori sulla provenienza lecita della carne.

Nel contempo è stato anche scoperto un allaccio abusivo dell’immobile alla rete elettrica. Le carni sono state distrutte mentre il cinquantenne è stato denunciato per macellazione clandestina e arrestato per furto di energia elettrica. Dopo la convalida dell’arresto l’uomo è stato liberato in attesa del processo.

Mattatoio clandestino a Montelepre sequestrato: un arresto ultima modifica: 2017-04-08T12:33:31+00:00 da Michele Giuliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *