Terrasini, no agli alcolici ai minori e all’occupazione indebita di suolo pubblico, il sindaco emana 2 ordinanze

maniaci

Il sindaco di Terrasini Giosuè Maniaci emana due nuove ordinanze, una per debellare il fenomeno relativo all’occupazione indebita di suolo pubblico e l’altra per il contrasto all’abuso di vendita di alcolici e superalcolici nel territorio di Terrasini. La prima ordinanza dispone, tra l’altro, nei casi di occupazione di suolo pubblico totalmente abusiva effettuata, per fini di commercio, su strade urbane ricadenti nel territorio comunale, “oltre al pagamento della sanzione amministrativa pecuniaria, la sanzione accessoria della rimozione dell’opera abusiva e, nel caso di occupazione a fini di commercio, la chiusura dell’Attività per un periodo che va da 5 cinque giorni (termine minimo) sino al pieno adempimento dell’ordine di ripristino dello stato dei luoghi o al pagamento delle spese o alla prestazione di idonea garanzia”. La seconda ordinanza, dispone il divieto assoluto di somministrare e vendere bevande alcoliche ai minori di 16 anni (pena l’arresto fino ad un anno) e ai minori di 18 anni (sanzioni pecuniarie fino a 2000 euro e sospensione dell’attività fino a tre mesi. Stabilisce inoltre, “per i titolari o gestori di attività commerciali in sede fissa e di attività commerciali alimentari su aree pubbliche, compresi gli ambulanti e i titolari o gestori di attività di somministrazione di alimenti e bevande, il divieto di vendere, per asporto, o cedere a terzi, a qualsiasi titolo, bevande di qualsiasi specie in contenitori di vetro dalle ore 18,00 alle ore 6,00 del giorno successivo.
Potranno essere vendute per asporto solo in bicchieri di plastica mentre le bottiglie dovranno rimanere custodite dall’esercente la pubblica vendita. E’ consentita la somministrazione in bicchieri di vetro solo per consumazioni al tavolo ubicato negli spazi pubblici dati in concessione. Ai titolari delle attività artigianali con vendita di beni alimentari di produzione propria (quali pizzerie da asporto) a parziale deroga del superiore divieto è consentito di vendere per asporto, o cedere a terzi, a qualsiasi titolo, bevande di qualsiasi specie in contenitori di vetro solo se vendute unitamente agli alimenti di propria produzione a decorrere dalle ore 18,00 e fino alle ore 6,00 del giorno successivo”. Per i trasgressori sono previste multe salate, che vanno da 250,00 a € 1.000,00. In caso di recidiva alle violazioni delle prescrizioni verrà disposta la chiusura dell’esercizio fino a tre giorni.

Terrasini, no agli alcolici ai minori e all’occupazione indebita di suolo pubblico, il sindaco emana 2 ordinanze ultima modifica: 2017-06-24T11:52:06+00:00 da Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *