Benefici e usi dei legumi decorticati nella cucina quotidiana

Benefici e usi dei legumi decorticati nella cucina quotidiana

I legumi sono da sempre considerati un'ottima fonte di proteine, caratteristica che rende questo alimento tra i più consigliati da inserire nella dieta quotidiana.
Nonostante ciò, per alcune persone i legumi sono difficilmente digeribili, problema che può essere evitato utilizzando legumi decorticati italiani sulle nostre tavole.

Cosa sono i legumi decorticati

I legumi decorticati sono ceci, piselli, fagioli, lenticchie e fave a cui è stata rimossa la parte più esterna, ossia la buccia.
Nello specifico, sono tutte quelle leguminose alimentari che sono state sottoposte ad un processo meccanico, chiamato decorticazione. Procedimento che viene effettuato al fine di rendere questi legumi più digeribili, poiché eliminando la parte più superficiale, viene rimosso il guscio del vegetale che contiene diverse sostanze, come ad esempio gli oligosaccaridi (tipologia di zuccheri), che ostacolano la digestione.

Benefici e vantaggi dell'utilizzo dei legumi decorticati

Oltre ad essere facilmente digeribili, i legumi decorticati sono anche più semplici da preparare.
Poiché essendo privi di buccia, non richiedono ammollo prima di essere cotti, fase di preparazione che invece è di primaria importanza quando si cucinano i legumi secchi integri, i quali richiedono di essere immersi nell'acqua dalle 5 alle 10 ore. In più, i legumi decorticati si cuociono in 40 minuti, circa la metà del tempo richiesta per cucinare i legumi con buccia (2 ore di cottura).

Come inserire i legumi decorticati italiani nella dieta

I legumi integri sono generalmente poco digeribili a causa di alcune fibre e specifici zuccheri presenti nella parte più esterna del seme.
Queste sostanze una volta arrivate nell'intestino possono fermentare e provocare flatulenza, oltre a gonfiore addominale. Sintomi comuni di chi soffre di colon irritabile ma altresì di quei soggetti che non consumando abitualmente legumi, li inseriscono nella loro dieta, senza dare il tempo al proprio intestino di abituarsi a digerirli.
Entrambi ottimi motivi per utilizzare legumi decorticati, iniziando a consumarli a piccole porzioni una volta a settimana, fino ad aumentarne il consumo e la frequenza che doneranno al corpo un ottimo apporto di proteine, magnesio, potassio, vitamine e ferro.

Legumi decorticati: ricette

Ceci, fave, lenticchie, piselli, fagioli, acquistando legumi decorticati è possibile dare spazio alla fantasia e preparare varie ricette con questi vegetali facilmente digeribili.
Oltre alle classiche zuppe, questi legumi possono essere utilizzati in cucina per preparare creme di vario colore, in modo da poter condire diverse pietanze con un tocco di creatività. In più, i legumi decorticati sono l'ideale anche per la cucina vegetariana e vegana, poiché si possono utilizzare nella preparazione di polpette e hamburger vegetali.

Svezzamento e legumi: cosa c'è da sapere

I pediatri, durante la fase di svezzamento raccomandano di inserire nella dieta dei più piccoli i legumi a piccole dosi, con lo scopo di fare abituare l'intestino dei bambini alle fibre, le quali potrebbero provocare fastidi se mal digerite. Anche in questo caso, i legumi decorticati possono rivelarsi l'ideale per ovviare ai problemi intestinali e al contempo apportare proteine vegetali nella dieta dei neonati, fonte di primaria importanza durante la crescita del bambino.